Il musical nasce dall'incontro delle  canzoni degli Assalti Frontali, gruppo leggenda nell'hip-hop italiano,  nato nell'88 a Roma  simbolo delle lotte sociali  di una generazione che continua a credere che un altro mondo è possibile e lo spettacolo teatrale "Madama Cie -  Rievocazioni estemporanee di una divisa scoppiata" di Attrice Contro: attrice e autrice romana che dal 2003 gira l'Italia con spettacoli itineranti  di denuncia sociale,  portandoli anche in luoghi dove il teatro in genere non arriva come i cancelli delle fabbriche, le mense operaie ecc…  Due forme artistiche apparentemente diverse condividono i temi trattati e l'intensità dei contenuti ,decidono di fondersi sul palcoscenico per dar vita ad un vero e proprio musical d'impatto sociale sullo scottante tema dei CIE, degli sbarchi a Lampedusa, dell'immigrazione. Madama CIE incontra Roma Meticcia Musiche: Assalti Frontali Testo Teatrale: Alessandra Magrini con Attrice Contro, Militant A, Pol G "Madama CIE" è una mistura di brandelli scagliati dall'esplosione di una divisa da cui origina un simulacro tragicomico che segue un sentiero di rievocazioni estemporanee. Lady Oscar, Pinocchio, la Costituzione, Nelson Mandela, il CIE di Ponte Galeria, gli sbarchi a Lampedusa, sgorgano da una mente fuor di senno, proprio come accadde a molti giovani soldati di ritorno dal Vietnam negli anni '60 che non hanno retto il peso dell'orrore. Madama CIE non torna da così lontano, lei vive ed opera nell'Italia dei nostri giorni, quella degli operai arrampicati in cima alle fabbriche, delle aggressioni razziste, delle escort, delle ronde, dei precari senza un euro, dei viaggi disperati degli immigrati  clandestini. Una divisa, di quelle più convinte, che ogni giorno difende lo stato con dedizione e fedeltà ma che si ritrova  a dover obbedire agli ordini che si scontrano con la sua coscienza..Sul palco Militant A risponderà a tono intonando pezzi del repertorio storico come Zero Tolleranza, Mappe della Libertà, Notte d'Acqua, ma anche gli inediti Roma Meticcia e Lampedusa che fanno parte del nuovo album in uscita,  creando un atmosfera metropolitana  ancor più insita di passione e verità, con lo stile ruvido e al contempo poetico che caratterizza i testi degli Assalti Frontali. Le scenografie, il testo,i brani proposti sono sempre diverse essendo un lavoro work in progress, che affrontando temi d'attualità si arricchisce di volta in volta di testimonianze nuove che a loro volta ne ridefiniscono anche l'ambientazione scenica. Sul palco il rap di Militant A si alternerà alla performance teatrale di AttriceContro e ai video; una sperimentazione che con  determinazione, senza retorica  coinvolgerà il pubblico dentro le storie di esseri umani  con il marchio "clandestino" raccontate in questo "Musical Ribelle". Foto di: Antonietta Crasto